Passa ai contenuti principali

2014 in pillole - il mio 2014 attraverso il blog

Patalice nel suo blog ha fatto un riassunto-lista dell'anno passato che mi è piaciuto molto. Io non aggiorno quotidianamente il blog e riuscire a ricostruire i momenti importanti del 2014 mese per mese dando una scorsa ai post che ho pubblicato non è proprio un riassunto fedele... ma diciamo che è il riassunto di ciò che più mi è rimasto. La prima metà dell'anno, tra l'altro, è stata sicuramente in gran parte occupata dall'organizzazione del matrimonio, quindi, be', probabilmente passavo il tempo libero fra siti e negozi in vista del gran giorno!

Ecco qui il mio 2014

GENNAIO
- primo (per me) Capodanno con bimbo al risveglio!
- inizio non proprio alla grande, con il marito (allora moroso) che aveva qualche problema allo stomaco non meglio definito, e che alla fine si è rivelato un risultato dello stress da lavoro
- supermegalitigio con impiegati dell'Enel che ci hanno lasciati senza gas per 5 giorni
- ho imparato a fare benissimo il risotto!
FEBBRAIO
- tantissimissima pioggia
- una settimana o circa da sola a casa fra lavoro e relax
- decido come voglio il mio vestito da sposa e ingaggio la suocera per farmelo fare!
MARZO
- grigliata con amici (della cognata) dal suocero, per un compleanno: esperimento ben riuscito che ripeteremo con i nostri amici
- scelte le scarpe da sposa al volo!
- compro la seta e iniziano le prove per il vestito da sposa (+ una serie di altre cose legate all'organizzazione del matrimonio che credo di aver deciso di dimenticare perché non ripeterei mai l'esperienza!)
APRILE
- abbiamo inaugurato la stagione bella con grandi giri in bici insieme al bimbo e anche insieme al cane
- abbiamo comprato 6 piantine grasse, di cui una sola è sopravvissuta
- weekend lunghi = tanto tempo per le grigliate e le gite: supergrigliata dal suocero con gli amici e gitarelle brevi con bimbo perché quanto mi piacerebbe che iniziasse ad apprezzare i viaggetti (è ancora molto casalingo, però)!
MAGGIO
- la mia testimone di nozze parte per Parigi e ci rimane!
- FEFF 16: grande partecipazione, quest'anno, ci siamo organizzati bene e siamo riusciti a vedere più film del solito, in pratica senza scollare il culo dalla sedia per una giornata intera.
- ho deciso in via quasi definitiva come si chiamerà mia figlia, se mai ne dovessi avere una (forse questa cosa porta sfiga però...)
- tanto tanto tantissimo lavoro e ultimi preparativi per il matrimonio
GIUGNO
- deciso tutto tutto tutto per il matrimonio, sicuramente, a un certo punto
- è morta la nonna Seconda, a 4 giorni dal mio matrimonio :(
- ci sposiamo!
- Partiamo finalmente per la tanto agognata SCOZIA!
LUGLIO
- Siamo ancora in Scozia e mi mangio anche un'ostrica, per la prima volta in vita mia
- purtroppo il rientro al lavoro di mio marito è più faticoso che mai
- leggo per lavoro un libro di Bianca Pitzorno fenomenale
- piccola delusione riguardante un possibile viaggetto in 3 che invece niente
- riceviamo una notizia bruttissima che riguarda un familiare di mio marito
AGOSTO
- la notizia bruttissima per fortuna finisce in un happy ending insperato e più rapido del previsto
- ci dedichiamo 3 giorni alle Cinque Terre - meravigliose! e altri 3 in Croazia con il bimbo
- finisco più volte dalla guardia medica perché mi pungono svariati insetti di svariata natura con svariati risvolti allergici in diversi giorni del mese ma sempre nel finesettimana = svariati antibiotici per la sottoscritta
SETTEMBRE
- compio 31 anni e ricevo il KINDLE PAPERWHITE = amore!
- palestra nuova!
- scopro che è in partenza un corso di Indesign e lo acchiappo al volo
OTTOBRE
- conosco, momentaneamente solo via mail, una circa-collega
- guardo la prima trilogia di Star Wars con mia somma soddisfazione
- adoro I guardiani della galassia al cinema in 3D
- scopriamo le grotte del Caglieron, che non avevamo mai visitato
NOVEMBRE
- inizio il corso di Indesign
- conosco due amiche nuove, e sono felicissima
- lavoro tanto tanto tanto tanto
DICEMBRE
- lavoro tanto tanto tanto tanto
- e apro pure la Partita IVA
- per annegare le preoccupazioni, trascorro quasi tutte le vacanze di Natale alle Casette in centro a bere Prosecco (sto esagerando!)
- partecipo fino al 25 con costanza, poi no, al ptitzelda2014 di Zeldawasawriter
- stappiamo uno Champagne, regalo di un collega di mio marito, e per la prima volta in vita mia, bevo lo Champagne (BUONISSIMO!)
- regali come se piovesse e come se avessimo soldi da spendere
- imparo a guidare il macchinone di mio marito, con cambio automatico
- progetti vari per l'anno nuovo che però meglio non svelare!

Non so a voi, ma quello che mi è saltato all'occhio è che quest'anno ho mangiato OSTRICHE e CHAMPAGNE anche se non insieme. Non mi sembra niente male, tutto sommato!!!

Commenti

bob ha detto…
Sembra sia stato un anno pieno di avvenimenti, e sei anche riuscita a provare nuove esperienze, che alla nostra eta' non e' cosa cosi' scontata ;) La tua descrizione della frenesia, trepidazione, preoccupazione e pressione legati alla preparazione del matrimonio la vedo esattamente riflessa in quello che sta provando la mia compagna: ci sposiamo il primo agosto alle Bahamas e sta cercando di organizzare tutto da remoto. Alla fine ha desistito e ora va liggiu' per 4 giorni per assicurarsi che e' tutto in ordine. Io dal canto mio l'unica responsabilita' che ho e' quella di scegliere il vestito e penso che lo faro' il 31 luglio. Ti auguro di passare un altro anno intenso ed interessante, con tanti avvenimenti e novita' positive. Ciao.
Patalice ha detto…
...un anno di ostriche e champagne merita di essere super mega ricordato... e anche per il matrimonio, perché no? ;-)
Miky ha detto…
@Bob buon anno e tanti auguri per il vostro matrimonio! sarà una cosa intima o con parenti e amici? il nostro è stato un po' una via di mezzo, pochi amici e parenti ma buoni! e ci siamo divertiti tanto, quindi il risultato non poteva essere migliore. un nostro amico inglese, che odia i matrimoni italiani, ha detto che il nostro era perfetto, quindi quando gli amici sono entusiasti della festa che organizzi vuol dire che la festa è riuscita, direi (anche se ammetto che l'amico in questione, dopo una bottiglia di grappa, era riverso nel giardino del ristorante e credo ricordi ben poco... :D)
Miky ha detto…
@Patalice questo 2014 aveva le potenzialità per volare altissimo ma c'è sempre stato qualcosa che mi tirava verso il basso, con i piedi per terra (a volte anche con l'animo a terra)... a volte mi faceva proprio incazzare, però alla fine credo mi abbia dato più insegnamenti del previsto! :)
MyP ha detto…
Un anno intenso direi, soprattutto giugno!!!
Buon anno carissima!
bob ha detto…
Ci credo che il tuo amico inglese si e' divertito allora :D Sara' una via di mezzo anche per noi, avendo le famiglie distribuite su diversi continenti vedremo chi riuscira' a venire. Proprio per questo so che verra' solo chi ci tiene davvero. Ad ogni modo, come dici tu, l'importante e' che la gente si diverta, quindi puntiamo su buon cibo, molto alcol ed ottima musica, lo sfarzo non ci interessa. Grazie per gli auguri ;)

Post popolari in questo blog

15 motivi per vietare i matrimoni gay in Italia

Essere gay non è naturale. I veri italiani rifiutano ciò che è innaturale, come gli occhiali, le scarpe, il poliestere e l’aria condizionata.Il matrimonio gay spingerà le persone ad essere gay, allo stesso modo in cui vedere in giro persone alte fa diventare tutti alti.Legalizzare il matrimonio gay aprirà la strada a ogni tipo di stile di vita folle. Le persone vorranno sposare i propri animali domestici, perché ovviamente un cane ha una personalità giuridica e i diritti civili per sposarsi, nonché la capacità di dichiararsi consenziente o meno al contratto giuridico.Il matrimonio eterosessuale esiste da moltissimo tempo e non è mai cambiato minimamente; le donne infatti sono ancora una proprietà del marito, le nozze sono decise dai genitori, il padre ha il diritto di vita e di morte sui figli, i neri non posso sposare i bianchi e il divorzio non esiste.Il matrimonio eterosessuale perderà valore se sarà permesso anche ai gay di sposarsi. La santità dei sette matrimoni di Liz Taylor ve…

Una tradizione è una tradizione

No ragazzi, qui siamo quasi fuori tempo massimo e io ancora non ho postato il mitico post di Natale! Ci sono – forse – nuovi lettori che non conoscono l'unica tradizione di questo blog, ovvero, la pubblicazione della storia di Babbo Natale più bella di sempre. Questa storia non ho mai capito se il prof Carlo Bassi l'avesse riscritta con parole sue, copiata da qualche altra parte, o magari semplicemente tradotta dall'inglese. Il blog su splinder del prof è stato uno dei primi nei quali mi sono imbattuta quando ancora non sapevo cosa fosse un blog, quando da poco avevo iniziato il tirocinio da redattrice e cercavo qualche risposta a qualche dubbio di traduzione dall'inglese. Il suo blog non è più attivo da qualche anno, e da qualche anno – ho scoperto di recente – il prof in questione è deceduto. Ma so che è stato mentore per molti, e a lui devo qualche dritta su come rendere meglio in italiano una frase in inglese, la scoperta di Mordecai Richler, una battuta di Winsto…

Sfiorarsi

Voi siete innamorati? No, non dovete rispondere raccontandomi i fatti vostri, ovviamente, ma è una domanda che mi fa riflettere, soprattutto perché mi è capitato di recente di vedere diverse persone che sembravano unite dalle circostanze, dagli anni, dalle decisioni prese in passato più che dall'amore. Parlo proprio di essere innamorati davvero – be', ognuno a modo proprio, comunque. Non so cosa significhi universalmente, ciascuno di noi, suppongo, considera la questione in modo diverso, ma so che a parte non poter immaginare di condividere la mia vita con nessun altro se non con lui, ci sono tutta una serie di cose che faccio perché c'è lui, (anche) grazie a lui, oppure pensando a lui, pensando alla sua felicità. Non significa che sacrifico me, significa che far felice me stessa è un modo per far felice anche lui (e lo so anche perché è lui per primo a dirmelo). Ma anche viceversa. So, per esempio, che quando compro un vestito che mi sta bene, sono contenta per come mi v…