Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2011

Finestate (sì, tuttattaccato)

Eccomi, che poi vi arrabbiate se non scrivo mai (guarda che non è che stanno tutti lì a leggere il tuo blog dice la vocina interiore).
Agosto è quasi ito, andato e finito, e qua si ricomincia, con un po' di lentezza, a lavorare. Sto traducendo un altro libro (evviva), niente più notaio (doppio evviva), e aspetto che torni il moroso per farmi un giro sui roller.
Sono felice in questo fine agosto, e spero che continui ad andare tutto per il meglio.

Dobbiamo comprare le scarpe per camminare in montagna. Imperativo categorico. Perché il sentiero fatto sul Piancavallo è stato massacrante, e quello fatto in Austria in mezzo alle cascate è stato sì ME-RA-VI-GLIO-SO ma altrettanto estenuante (e doloroso...). Così sportiva non lo sono stata mai. E lo sono ancora poco, oltretutto. Ma pare che quando il fisico sta meglio la cosa si ripercuote sul resto. Però fra un po' arriva l'inverno, e anche tè e biscotti dolci aiutano molto il benessere psicofisico eh, in modo diverso, ma aiutano…

Entusiasmo e stanchezza

Una settimana di convivenza, e sono distrutta!!!!!!
Non è del tutto vero, sono molto molto felice, e il 5 di agosto è stata anche un'ottima giornata. Innanzi tutto era il mio ultimo giorno in quell'ufficio che non ho mai sopportato, poi ho saputo che mi avrebbero assegnato un altro romanzo da tradurre, e così doppia gioia!! Stamattina sono già andata a prendere il nuovo libro sul quale lavorerò per il prossimo paio di mesi, e quindi tra ultima settimana di lavoro full immersion, trasloco e tutte le novità conseguenti, devo dire che ancora non mi sono riposata. Però sono davvero tanto felice (anche se erano secoli che non giocavo così tanto a nascondino come nell'ultima settimana...).