Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da febbraio 13, 2014

I cofanetti

Quando ero piccola, sarò stata in quinta elementare, mia mamma mi ha comprato dei quaderni per la scuola, e su uno di questi c'era disegnata, abbastanza stilizzata, tuttavia riconoscibile, la faccia di Buster Keaton. C'era anche una breve descrizione dell'attore, ricordo vagamente che si diceva che faceva ridere ma non rideva mai.  Quegli occhi, seppur disegnati, e quella cosa del non ridere mai mi hanno catturata in un modo indimenticabile, infatti mi ricordo ancora adesso di quel quaderno. La faccia, le espressioni, tutto di Buster Keaton continua ad affascinarmi in modo inspiegabile, come forse nient'altro al mondo. Ho visto dei documentari su di lui, e alcuni, pochi purtroppo, film e io non è che abbia 'sta passione per il cinema muto, eppure se vedo Buster non mi scollo più. Devono essere quegli occhi, quello sguardo lì. Di certo avrei potuto vederli al Festival del cinema muto, i suoi film ma finora non ce l'ho fatta ed è una manifestazione di cui anni fa …