Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da gennaio 5, 2009

E l'abbiamo fottuto sto 2008!

Ti ricordi quando è nevicato in marzo,
e noi abbracciati a guardare dal vetro,
la meraviglia davanti e quasi niente dietro,
e l'assente ticchettìo degli orologi al quarzo.

Quanto mi piace questa poesia. È strabella, stradolce e soprattutto arriva inaspettata. La prima volta che l’ho letta è stata una meraviglia. La dedico a te, naturalmente, sperando di riuscire a fartela leggere nel suo contesto un giorno, anche se le case editrici ci sono contro (ma la biblioteca di Casarsa dovrebbe potercela fornire!!).

Come si sta bene quando si sta davvero bene.
Mente libera, sguardo ottimista, nonostante alcune cose vadano messe a posto. Ma si fa tutto. È sempre stato così, e ogni volta che qualcuno mi racconta un suo problema il consiglio è sempre quello: si sistema tutto, a volte è una strada lunga, tortuosa e minata, ma ce la si fa. Che tu cambi le priorità o che rivoluzioni la tua vita mantenendo le stesse priorità poco importa, il risultato alla fine deve essere: è la migliore delle cose che …