Passa ai contenuti principali

Triste

Oggi devo scrivere perché in questo istante è l'unico modo che ho per iniziare a elaborare il lutto.
A così pochi giorni dal matrimonio, è morta mia nonna. La nonna Seconda, quella che aveva 91 anni e ne dimostrava 70, quella che era così felice che sabato mi sarei sposata, quella che era da meno di un anno diventata bisnonna.
Non so nemmeno io come sentirmi, voglio dire, è stato comunque un lutto inaspettato, nel senso che ripeto, lei stava bene, però una cosa che ti puoi aspettare sempre data l'età... di certo una cosa diversa rispetto a perdere d'improvviso qualcuno di più giovane, ma la tenerezza che mi ha sempre suscitato la mia cara nonnina mi mancherà molto.
Mia mamma mi ha telefonato stamattina, e quando ho sentito la voce rotta ho capito che era successo qualcosa: sul momento ho creduto che si fosse fatta male, poi ho capito. E ho capito l'ansia di questi due giorni, che forse, dico forse, non era per il matrimonio in sé. E ora, come si fa? So che non è stata male, è stato tutto veloce e per fortuna, perché ha vissuto sempre così in salute e sarebbe stato assurdo che se ne andasse diversamente da così... e niente, prima o poi sarebbe successo, è una cosa che so, una cosa a cui pensavo ogni volta che mi arrivava sul telefono un messaggio a un'ora un po' assurda (di solito però era sempre solo la Vodafone...). Proprio la nonna che appena ricevuto l'invito mi ha chiamata per dirmi che sarebbe venuta... almeno, sperava... neanche avesse avuto la premonizione che forse non sarebbe arrivata al 21 giugno.
Ciao, nonna, mi dispiace non averti salutata e sì, è vero, almeno forse un po' ti ho resa felice in questi ultimi mesi nei quali sapevi che ci saremmo sposati...

Commenti

MyP ha detto…
Mi dispiace tantissimo.
Spero che il tuo matrimonio sia pieno di sorrisi lo stesso perché sono sicura che sono quelli ciò che tua nonna avrebbe tanto voluto vedere.
Ti abbraccio.
MyP

Post popolari in questo blog

15 motivi per vietare i matrimoni gay in Italia

Essere gay non è naturale. I veri italiani rifiutano ciò che è innaturale, come gli occhiali, le scarpe, il poliestere e l’aria condizionata.Il matrimonio gay spingerà le persone ad essere gay, allo stesso modo in cui vedere in giro persone alte fa diventare tutti alti.Legalizzare il matrimonio gay aprirà la strada a ogni tipo di stile di vita folle. Le persone vorranno sposare i propri animali domestici, perché ovviamente un cane ha una personalità giuridica e i diritti civili per sposarsi, nonché la capacità di dichiararsi consenziente o meno al contratto giuridico.Il matrimonio eterosessuale esiste da moltissimo tempo e non è mai cambiato minimamente; le donne infatti sono ancora una proprietà del marito, le nozze sono decise dai genitori, il padre ha il diritto di vita e di morte sui figli, i neri non posso sposare i bianchi e il divorzio non esiste.Il matrimonio eterosessuale perderà valore se sarà permesso anche ai gay di sposarsi. La santità dei sette matrimoni di Liz Taylor ve…

Mi hanno intervistata...

...su mia richiesta! È stato divertente essere ospite da Moz per una delle sue ormai celebri Mozinterviste, che potete leggere qui anche perché quando mi ricapita di essere intervistata da qualcuno?
E mi ha fatto ripensare al periodo in cui ho aperto il blog e andare indietro nel tempo di 20 anni. Altro che Doc e Marty! Se volete sbirciare passate da lui 😎

Poi sarà tutto lì

Ieri stavo scrivendo un post che parlava più o meno di serie TV. Mi piace sottolineare più o meno, perché in realtà non sono una che ne segue a bizzeffe e quindi non sono la persona più appropriata per redigere al riguardo un post davvero interessante. Ne seguo una, praticamente. Poi però la stanchezza ha avuto il sopravvento. Tirare l'orecchio per sentire se lei si sveglia, sperando che non si svegli per poter scrivere tranquillamente, a volte è più snervante che tenerla in braccio quando è stanca e non vuole dormire. E così ho pensato a una cosa che mi ha detto mio marito l'altra sera, quando mi ha vista un po' "smonata" per via di vari avvenimenti che non sto qui a descrivere nel dettaglio. E ha detto una frase che mi fa capire che a volte chi ti sta intorno ti capisce meglio di te stessa. Oppure, lo esprime più liberamente perché te lo legge chiaro in faccia. "Hai bisogno di riprenderti i tuoi spazi". Quanto è vero. Il fatto è che qualche mese fa lo…