Passa ai contenuti principali

Esperienze

A volte mi accorgo di quanto spesso le storie delle persone si assomiglino, in qualche modo. Magari in minima parte, magari per una sola esperienza, o per un periodo di vita vissuto in modo simile. Magari è soltanto che quando ascoltiamo le storie degli altri cerchiamo di trovare dei punti di affinità per comprenderle meglio, e per capire meglio noi stessi. Leggo diversi blog, ho partecipato a un forum che cerca di dare una mano ai giovani con problemi, e ho potuto vedere quanti ragazzi, giovanissimi, molto intelligenti e con vite tanto difficili esistono al mondo. Naturale che in quei forum si legga solo una parte della campana, ma è chiaro quanta parte abbiano spesso i genitori in queste sofferenze. Un tempo non credevo possibile che esistessero genitori incoscienti e poco sensibili come quelli che vedevi in alcuni film, finché non ho conosciuto amiche e amici i cui genitori non erano certo come Cliff e Claire Robinson. Certo nemmeno i miei erano perfetti e i loro errori li hanno fatti, come tutti, ma non avrebbero mai permesso che qualcuno ci facesse un torto e non ce l'hanno mai fatto loro per primi.
Fa rabbia vedere quanti ragazzi talentuosi non siano spronati dai loro genitori, che invece di esaltare le loro capacità spesso li umiliano o non li considerano affatto. E non c'entra che poveri genitori devono lavorare e sono pieni di impegni e non hanno tempo per i figli. Intanto potevi pensarci prima. I figli non si mettono al mondo a caso, per quanto mi riguarda. E poi conosco figli di genitori superimpegnati che per il tempo e nel modo che potevano non mancavano di dedicare le loro attenzioni a ai figli. Perciò tutto si può fare. Il punto è che i genitori non possono riversare le loro frustrazioni su di loro. È ingiusto.
Insomma, quello che volevo dire, è che, come ho sempre sostenuto e creduto io, e come probabilmente anche un cieco vedrebbe, ci sono dei ragazzi fantastici in giro, talentuosi, profondi e che possono dare tanto nella vita ma sono bloccati da esperienze difficili, e spesso esperienze che iniziano proprio in famiglia. Se poi invece si continua a dare possibilità solo ai "figli di" che non sanno distinguire un congiuntivo da una congiuntivite, non ci si può lamentare se il paese invecchia e invecchia male.
E un'altra cosa che sono stata felice di scoprire grazie al blog e a internet in generale, è quante persone meravigliose esistano in giro. E quelle le ringrazio davvero tanto, perché sono quelle a cui davvero importa di qualcosa, di te o di altre persone, quelle che passano di qua e ti fanno sentire che anche tu sei in grado di circondarti di persone affini, anche se solo virtualmente.

Commenti

bob ha detto…
beh sono lusingato. la mia ragazza ha avuto una infanzia terribile per colpa di una madre orribile. vivo le conseguenze di quell'esperienza ogni giorno, ma la sto aiutando a superare lo shock. i genitori sono secondo me responsabili per l'85-90% della crescita individuale di una persona, prima di mettere al mondo un figlio bisogna pensarci 1000 volte. e si', gli aborti sono molto utili in questo senso. ciao.
Miky ha detto…
infatti, alcuni genitori combinano danni irreparabili. una delle storie "famose" che mi mette tristezza è per esempio quella di Isabelle Caro. E chissà quante ce ne sono nel mondo, diverse ma ugualmente terribili. Alcune amiche d'infanzia mi hanno fatto sbattere contro una realtà che non conoscevo direttamente, ed è da quella volta che ho le idee ben precise su questo argomento. in bocca al lupo alla tua ragazza.

Post popolari in questo blog

15 motivi per vietare i matrimoni gay in Italia

Essere gay non è naturale. I veri italiani rifiutano ciò che è innaturale, come gli occhiali, le scarpe, il poliestere e l’aria condizionata.Il matrimonio gay spingerà le persone ad essere gay, allo stesso modo in cui vedere in giro persone alte fa diventare tutti alti.Legalizzare il matrimonio gay aprirà la strada a ogni tipo di stile di vita folle. Le persone vorranno sposare i propri animali domestici, perché ovviamente un cane ha una personalità giuridica e i diritti civili per sposarsi, nonché la capacità di dichiararsi consenziente o meno al contratto giuridico.Il matrimonio eterosessuale esiste da moltissimo tempo e non è mai cambiato minimamente; le donne infatti sono ancora una proprietà del marito, le nozze sono decise dai genitori, il padre ha il diritto di vita e di morte sui figli, i neri non posso sposare i bianchi e il divorzio non esiste.Il matrimonio eterosessuale perderà valore se sarà permesso anche ai gay di sposarsi. La santità dei sette matrimoni di Liz Taylor ve…

Mi hanno intervistata...

...su mia richiesta! È stato divertente essere ospite da Moz per una delle sue ormai celebri Mozinterviste, che potete leggere qui anche perché quando mi ricapita di essere intervistata da qualcuno?
E mi ha fatto ripensare al periodo in cui ho aperto il blog e andare indietro nel tempo di 20 anni. Altro che Doc e Marty! Se volete sbirciare passate da lui 😎

Poi sarà tutto lì

Ieri stavo scrivendo un post che parlava più o meno di serie TV. Mi piace sottolineare più o meno, perché in realtà non sono una che ne segue a bizzeffe e quindi non sono la persona più appropriata per redigere al riguardo un post davvero interessante. Ne seguo una, praticamente. Poi però la stanchezza ha avuto il sopravvento. Tirare l'orecchio per sentire se lei si sveglia, sperando che non si svegli per poter scrivere tranquillamente, a volte è più snervante che tenerla in braccio quando è stanca e non vuole dormire. E così ho pensato a una cosa che mi ha detto mio marito l'altra sera, quando mi ha vista un po' "smonata" per via di vari avvenimenti che non sto qui a descrivere nel dettaglio. E ha detto una frase che mi fa capire che a volte chi ti sta intorno ti capisce meglio di te stessa. Oppure, lo esprime più liberamente perché te lo legge chiaro in faccia. "Hai bisogno di riprenderti i tuoi spazi". Quanto è vero. Il fatto è che qualche mese fa lo…